Antelitteram Antologia Antelitteram Antologia



Home| Argonauta | E-Mail


APPARIZIONE

La luna intristiva. Dei serafini in lacrime
Sognando, l'arco alzato nella calma dei fiori
Vaporosi, traevano da viole moribonde
Dei bianchi singhiozzi, sorvolando sull'azzurro delle corolle.
- Era il giorno benedetto del tuo primo bacio.
La mia immaginazione, compiaciuta di martirizzarmi
S'inebriava sapientemente del profumo di tristezza
Che lascia anche senza rimpianto e senza disagio
Il cogliere un Sogno al cuore di chi l'ha colto.
Dunque vagavo, con l'occhio fisso all'antico selciato
Quando col sole sui capelli, per strada
E di sera, tu mi sei apparsa sorridente
Ed ho creduto di vedere la fata dal cappello di luce
Che un tempo nei miei bei sogni di fanciullo viziato
Passava, lasciando sempre dalle sue mani socchiuse
Fioccare dei bianchi mazzi di stelle profumate.

Traduzione da Oeuvres completes Éditions Garnier Frère 2003, a cura di Silvia Pala email: silviapala1@virgilio.it





Biografia

Poesia







Antelitteram