autori Poeti contemporanei

Icona Sito | Posta

 

Eleonora Ruffo Giordani (Angel55)

Sono nata in una sera di primavera. La Mamma mi diceva sempre, ch’ero un miracolo vivente. Ero destinata a morire prima di nascere, invece vivo e canto alla vita: mistero meraviglioso che nonostante i dolori che presenta, merita d’essere vissuta.
La mia libertà si chiama perdono, perché ha spezzato le catene che mi tenevano prigioniera in risentiti ricordi che m’intristivano; perciò nonostante il grigiore del mondo: spero, vivo, canto e trasfiguro la realtà della vita in poesia.
Ricerco un linguaggio semplice, rispecchia la mia personalità ed esprime il mio essere.
Ho un fare molto schietto, amo la gioia, la spensieratezza, le fiabe e le favole, amo tutto ciò che sa di bellezza e di giustizia.
Amo la Vita e l'Amore,la bellezza,i sorrisi e la gioia, le corse e tuffi nell'erba, bagnarmi sotto la pioggia; la montagna e la campagna, scarabocchiare e forse anche un po’ disegnare.
Amo la dolcezza e la tenerezza e quel po’ di malinconia che ultimamente accompagna la mia poesia.


Poesie

 

PERCHE’ PIANGI

ho visto il filo d'erba
cantare al sole
baciare la rugiada ringraziare la farfalla
posata sulla sua foglia
per fargli compagnia

L'ho visto teneramente chinarsi
al passaggio della Luce,
elevare poesia al creato
benedire chi l'ha colto...

Intenerita, la carità del vento
ha raccolto le lacrime nell'anfora
della Vita e donate all'Infinito.

Piango perché l'Amore
vive nei prati della semplicità: poesia
per i puri di cuore che il mondo agitato
vede confusamente.

ho visto l'assurda follia dell'amore.

16/10/05

 

 

 


© Eleonora Ruffo Giordani