autori Poeti contemporanei

Icona Profilo | Posta

 

Molti i bambini spersi fra i detriti
(Afghanistan, 24 agosto 2008)

O Dio, io t’invoco, tu che prima azzurro
in un sol giorno ti facesti scuro
indossando una nuvola di spari,

dio del cielo e dei fiumi e dei bei laghi,
della notte, del fulmine, dell’urlo
di furente tremore, "i draghi!! I draghi!".

Tu che stacchi la piccola cancrena
configgendoci l’unghia sulla nuca

Tu, campana sgorgata dalla piena,
fiore di campo, foglia di cicuta.


 
   Cristina Sparagana