autori Poeti contemporanei

Icona Profilo | Posta

  MISSING

Uomo smarrito, corpo di dolore,
la cadenza del sonno Ŕ sulla mappa
delle tue ossa candide, perdute.

Hai scheggiato le mani lungo il filo
di un atlante del nulla, come volo
in sommitÓ di vischio e di cornice.

L’afonia si fa solco nel tuo letto
dove ancora alle soglie dell’autunno
era il posto del cuore.

Dormi simile al cenno di cordoglio
sulla spoglia remota d’un veliero
che s’inarca al divieto delle mani.

I fazzoletti sbiancano il tuo volto
battendo il tempo della negazione.
 
     
  Cristina Sparagana