Le nuove frontiere della salute: l’omeopatia e la filosofia rivoluzionano la medicina

Mario TorinoMario Paolo Gozzellino terrà una conferenza il prossimo mercoledì 15 agosto 2012 alle ore 18 presso il Grand Hotel Royal alle Terme Reali di Valdieri ( Cuneo). Entrata Gratuita.

Il medico astigiano specializzato in Medicina Sportiva, famoso nell’ambito nazionale per suo approccio tramite l’Omeopatia, si propone di trattare diversi tematiche passando non solo dalla Medicina, ma dall’Etica e dalla Filosofia. Proprio su quest’ultima materia si soffermerà Gozzelino, chiamato a parlare in quest’occasione dagli organizzatori a seguito della lectio magistralis da lui tenuta mesi fa al Master di II livello in Consulenza Filosofica dell’Università Ca’ Foscari a Venezia ( dedicata quindi ai già laureati): è stata la prima volta in Italia che l’Omeopatia è entrata in una facoltà Umanistica.

Gozzelino Mario Paolo Samuele  nato e vissuto a Costigliole d’Asti) è medico, specializzato in Medicina dello Sport ed esperto in Omeopatia. Presidente e fondatore del Centro Melanie o.n.l.u.s. per la cura e l’assistenza con medicine non convenzionali è ricercatore in Medicina Olistica e fautore del binomio Medicina – Filosofia. È docente di Omeopatia e Medicine olistiche presso Scuole Omeopatiche italiane dal 1988 ad oggi. Diverse le sue pubblicazioni: L’omeopatia a fumetti ed. Gozzelino – Comunecazione 1989 Bra; Correlation between Flowers Bach and Homeopathic Remedy – LMHI 1996 Capri ; Sensation is if Herbert. A. Roberts ed. IPSA 1997 Palermo; Materia Medica Essenziale in Patologie Acute ed. Melanie 2000 Torino; Repertorio sensazionale sui Fiori di Bach ed Melanie 2002 Torino; Similia Similibus Curentur – materia medica dai repertori – ed. IPSA (in pubblicazione); Omeopatia e Sport – ed. Melanie (in ristampa); Verbal e Non verbal comunication – ed. Melanie ( in ristampa); Cosi’ parlò Hahnemann – ed Liberodiscrivere 2010 Genova

 

Una risposta: "Le nuove frontiere della salute: l’omeopatia e la filosofia rivoluzionano la medicina"

  1. Mario Paolo   28 settembre 2014 at 12:48

    Sono contento che la curiosità (leggi cultura) verso l’Omeopatia non stia diminuendo,nonostante la “crisi”. Sono reduce da un convegno tenutosi a Bra il 27 Settembre 2014 sulla pediatria e le possibili cure con l’Omeopatia e tra i 150 partecipanti ho incontrato molti medici in pensione o con la data di “scadenza” rinviata dalla onorevole tornerò ( non più’ alle prime armi) che dopo una vita di lavoro all’insegna della medicina ufficiale accademica vogliono aprire le loro menti alla legge dei simili e ai mutamenti olistici di paradigma di visione della persona. Non più materialistico-meccanicistico-riduttivo ma olistico. Per loro vale la pena di andare avanti e non perdere le speranze in una nuova visione del mondo medico!,

    Rispondi

Lascia un commento

Your email address will not be published.