nuova dimensione

un marchio di ediciclo editore s.r.l.



Pillole di recensioni


"Bei racconti a temi estivo di autori editi e inediti."

Loredana Lipperini, Repubblica


"Corpo a corpo tra autori affermati e sconosciuti sul tema dell'estate.

La sorpresa è nella più che buona qualità del lavoro anche dei "non ancora noti"

i cui racconti sembrano sostenere al meglio il peso del libro."

Mirella Appiotti, Tuttolibri (La Stampa)


"Ci sono felicità e tragedia, amori eterni e passioni di un attimo, colori, luci,

suoni, odori, canzoni, film, onde del mare e fichi d'india (appunto)

in questa antologia originale e interessante."

Giulia Mozzato, LibriAlice.it


"Un assaggio delle accaldate atmosfere luglio-agostane dell'Italia di oggi."

Gabriella Grasso, Cosmopolitan




Il libro

Prendi l’estate italiana, insopportabilmente calda, silenziosa, carica di energia; unisci la forza e l’originalità di venti giovani autori under40, scritture sferzanti come lamine di ghiaccio, linguaggi sperimentali, carattere deciso e anticonformista; una prefazione-trailer “composta” da Davide Sapienza; agita il tutto e spruzza. Otterrai un cocktail estivo in grado di evocare le emozioni più nascoste, di raccontare estati inedite, dove ogni cosa può accadere. Sullo sfondo la vacanza, la città, l’aspettativa, il calore, il mare, la paura, la casualità, l’incubo, il sogno, l’ironia, l’amore nelle nostre stagioni estive.

Il fico d’India è un frutto estivo dal cuore dolce e succoso, ma dalla buccia irta di spine acuminate. Così sono queste scritture: da assaporare con gusto, consapevoli di potersi fare male.



Un paese vecchio, il nostro. Con l’età media più alta del mondo, dicono. Perfino l’icona massima del rock’n’roll nazionale ha superato i 50 da un pezzo. Eppure in quest’Italia che sonnecchia, alle porte di un Alzheimer senza ritorno, si trovano tracce di vita. Semi di fico d’India pronti a germogliare, nella prossima estate rovente, tra un mojito ghiacciato, lunghi baci da spiaggia, un frontale su una statale e tormentoni appiccicaticci da dimenticare al primo freddo. Parole che testimoniano di un fermento brulicante e talentuoso, che ci autorizza a sperare. Una raccolta vibrante, sincopata, sorprendente. Come tutte le cose vive.”

Stefano Sardo (cantante dei Mambassa, scrittore)


www.semidificodindia.it


Gli autori


Marco Nardini (curatore). Ha ventiquattro anni e da quasi una decina si muove negli ambienti editoriali. È autore e conduttore di una trasmissione che definisce musical-letteraria, per un’emittente radiofonica bolognese. Ha pubblicato poesie in diverse antologie, e racconti, articoli, recensioni e interviste su riviste letterarie, quotidiani e internet. Nel settembre del 2004 ha ideato il blog www.factory.splinder.com, un libero diario sulle discipline artistiche, a cui collaborano numerosi artisti in varie forme diverse.


Fabio Beccacini. È nato ventisette anni fa. Vive tra Imperia e Torino, dove è redattore di vari TG. Il suo primo romanzo noir Via del Campo  è uscito per i tipi delle Edizioni Il Foglio nel marzo 2003. Ha pubblicato su numerose riviste e partecipato a varie antologie.


Marco Bosonetto. Nato a Cuneo nel 1970. Ha pubblicato: due romanzi, Il sottolineatore solitario (Einaudi, 1998) e Nonno Rosenstein nega tutto (Baldini Castoldi Dalai, 2000); una raccolta di racconti, Morte di un diciottenne perplesso (Baldini Castoldi Dalai, 2003); una guida su Cuneo.


Errico Buonanno. È nato a Roma nel 1979. Con il romanzo Piccola Serenata Notturna (pubblicato da Marsilio nel 2003) ha vinto nel 2001 la quattordicesima edizione del Premio Italo Calvino per la migliore opera inedita.


Giovanna Carboni. Nasce a Colleferro (Roma) nel 1974. Lavora a RaiSat come regista e ha pubblicato diversi racconti e un romanzo dal titolo Hai presente Seattle? Romanzo d’amore, vinile e bassa tecnologia, uscito da Arcana nel 2001.


Gabriele Dadati. È nato a Piacenza nel 1982. I suoi libri sono Catene di smontaggio (Berti, 2000), Il male da dove comincia (Nephos, 2003) e il “Millelire” Quando saremo veri (Stampa Alternativa, 2004). Ha curato la raccolta di racconti Anche i denti di Babbo Natale sono bianchi (Berti, 2002). È in uscita da peQuod il suo prossimo libro, Sorvegliato dai fantasmi.


Jadelin M. Gangbo. È nato in Congo nel 1976 e vive a Bologna. Ha pubblicato il suo primo romanzo nel 1999, Verso la notte di Bakonga (Portofranco). Da Feltrinelli è uscito nel 2001 il suo secondo romanzo, Rometta e Giulieo.


Nicola Lagioia. Nato a Bari nel 1973, ha esordito con il romanzo Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (minimum fax, 2001 - Premio Lo Straniero). Sempre per minimum fax ha curato, insieme a Christian Raimo, l’antologia di letteratura italiana La qualità dell’aria. Nel 2004 è uscito il suo secondo romanzo nella collana Supercoralli di Einaudi: Occidente per principianti.


Gian Michele Lisai Senes. Nasce a Ozieri il 26 febbraio del 1981. Musicista e autore, ha scritto racconti per siti internet e riviste letterarie. Attualmente studia Filologia Moderna e ha appena terminato di scrivere il suo primo romanzo.


Paolo Mascheri. Nato nel 1978, vive ad Arezzo. Ha scritto sul Mucchio Selvaggio e nel 2004 per Pendragon ha pubblicato la raccolta di racconti Poliuretano.


Francesca Mazzucato. Ha trentanove anni ed è nata a Bologna. Ha pubblicato, tra gli altri: La sottomissione di Ludovica (Pizzo Nero Borelli, 1995, nuova edizione 2004), Hot line (Einaudi, 1996), Relazioni scandalosamente pure (Marsilio, 1998), Amore a Marsiglia (Marsilio, 1999), Web cam (Marsilio, 2001), Diario di una blogger (Marsilio, 2003), Storie illecite di perdizioni e diseredati (LietoColle, 2003), Enigma veneziano (Pizzo Nero Borelli, 2004). È scaricabile da www.kultvirtualpress.com il suo primo e-book, Smagliature. Il suo blog personale è http://narrazioni.blog.excite.it/.


Giuseppe Mauro. È nato a Napoli nel novembre del 1967. Nel volume Dammi spazio (Edizioni Il Foglio, 2003) è presente il suo racconto Rondini. Sempre nel 2003 è uscito il suo primo romanzo, Il futuro che non c’era, da Prospettiva Editrice. Nel dicembre 2004 ha pubblicato Silvia dorme (Edizioni Il Foglio).


Gianluca Mercadante. È nato nel 1976 a Vercelli. Scrive di critica letteraria per testate di settore. Il racconto lungo McLoveMenu è apparso nella collana “Millelire” (Stampa Alternativa, 2002 - Premio Parole di Sale). Il suo primo romanzo è in pubblicazione per l’editore NoReply.


Michele Monina. Nato ad Ancona nel 1969, vive e lavora a Milano. Dopo il libro d’esordio, Furibonde giornate senza atti d’amore (peQuod, 1998), ha pubblicato: Questa volta il fuoco (DeriveApprodi, 1999); Aironfric (Mondadori, 1999); Anime a losanghe (peQuod, 2000); God Less America, con Cristina Donà (Mondadori, 2003); I demoni, con Giuseppe Genna e Ferruccio Parazzoli (peQuod, 2003); Vasco chi? (Marco Tropea, 2004); Costantino e l’Impero (Marco Tropea, 2005).


Gianluca Morozzi. É nato nel 1971 a Bologna. Ha pubblicato i romanzi Despero (2001), Dieci cose che ho fatto ma non posso credere di aver fatto, però le ho fatte (2003), Accecati dalla luce (2004) e la raccolta di racconti Luglio, agosto, settembre nero (2002), tutti usciti da Fernandel. Nel 2004 ha pubblicato per Guanda il romanzo Blackout.


Marco Motta. È nato a Roma nel 1983 e vive in Australia. È autore di racconti e direttore di Décadance (www.cadnet.org/decadance), una fanzine via mail. Un suo racconto appare nella raccolta Dammi spazio (Edizioni Il Foglio, 2004).


Thomas Pololi. Ha ventidue anni e vive a Bergamo. Nell’estate del 2004 ha partecipato al primo “Beach Poetry”. Nell’autunno del 2004 è uscito un suo racconto nella raccolta Scontrini. Racconti in forma di acquisto (Baldini Castoldi Dalai).


Paola Presciuttini. Trentatré anni, ha esordito con una raccolta di racconti, Occhi di grano (Sensibili alle foglie, 1994), e qualche anno dopo ha pubblicato il suo primo romanzo, Comparse (Marco Tropea, 1999). Un suo racconto è presente nell’antologia Gli intemperanti (Meridiano Zero, 2003). Da Meridiano Zero è uscito nel 2004 anche il suo secondo romanzo, Non dire il mio nome.


Deborah Rim Moiso. Nata nella primavera del 1982, è redattrice del mensile piemontese di cultura e comunicazione Foyer e della rivista di turismo e arte Umbria Graffiti. È organizzatrice di VenerElettrica, il primo festival rock per band femminili. Con i suoi racconti ha vinto alcuni premi letterari.


Massimo Tucci. Nato nel 1974 sull’isola di La Maddalena, ha vissuto anche a Taranto, La Spezia, Milano, Bologna. Per oltre dieci anni ha guidato una band dal nome “Theda Bara”. Nel 2002 ha pubblicato una silloge poetica nell’antologia Madre Mediterranea, edita da Pagine.




Per informazioni:
Lorenza Stroppa - Ufficio Stampa Nuovadimensione, Via Cesare Beccaria 13/15, 30026 Portogruaro (VE)
Tel. 0421/74475, Fax 0421/282070
ufficio.stampa@nuova-dimensione.it - www.nuova-dimensione.it