autori Critica, recensioni...

Posta

Elisabetta Bilei  

Elisabetta Bilei

è nata a Mestre il 4 novembre 1986, e risiede attualmente a Favaro Veneto, in provincia di Venezia.
Ha alimentato con gli anni la passione per le arti: pur frequentando una scuola tecnica come un istituto di ragioneria, coltiva infatti la musica, la scrittura e la pittura. E’ membro di un’orchestra con la quale ha avuto la possibilità di viaggiare e conoscere nuove mete quali Firenze e Stoccarda.
Alle sue insegnanti di lettere, che seppero conciliare l’aiuto nei periodi più cupi della adolescenza con un impeccabile insegnamento, deve la spinta e l’incoraggiamento ad intraprendere il percorso di scrittrice.
Ha partecipato a numerosi concorsi letterari, ricevendo importanti riconoscimenti; è risultata inoltre vincitrice di diverse borse di studio in denaro e l’opportunità, grazie all’ottima media scolastica, di trascorrere un soggiorno in un college di Parigi, per perfezionare la lingua.
Collabora come articolista per il sito
www.donnissima.it ed è redattrice dell’associazione culturale Il Galeone
http://utenti.lycos.it/associazionegaleone  segnalando attività letterarie, intervistando autori emergenti e scrivendo articoli inerenti ad arte ed artisti. E’ inoltre moderatrice del forum “L’angolo di Elisabetta” al sito internet http://www.asaland.com/naut/viewforum.php?f=26 occupandosi, anche in questo caso, di artisti.
Lavora inoltre per la testata giornalistica on-line
www.lucanianet.it nell’ambito dedicato all’arte e alla cultura.
Tiene un blog al sito
http://www.bloggers.it/ElisabettaBilei che dimostra un buon successo e un forte grado di apprezzamento da parte dei lettori ed un altro http://www.bloggers.it/articolistacercaartisti, interamente dedicato agli artisti.
Ha pubblicato una silloge di brevi racconti, “Foto di Riflessioni”, nel marzo 2003 con la casa editrice “Il Grappolo”.
Ha collaborato con un 70enne cardiologo romano per la stesura di una silloge di racconti ed ha elaborato nell’estate 2004 il testo inedito “!

 


Recensioni

 

 

 

 

 

linea

© Elisabetta Bilei